martedì 13 gennaio 2015

Aiutiamo gli uccelli selvatici a superare l'inverno



Nella stagione invernale, il freddo intenso, il gelo e la neve rendono difficoltosa la ricerca di cibo da parte degli uccelli selvatici come passeri, cince, pettirossi, merli, che rischiano di non sopravvivere.
Inoltre con il freddo, per mantenere la giusta temperatura corporea, necessitano di più cibo rispetto alle stagioni calde.
Possiamo quindi aiutarli a superare l'inverno posizionando nei nostri balconi e nei nostri giardini delle mangiatoie che è possibile realizzare anche con il fai da te e con materiali di recupero, come bottiglie di plastica, cartoni in tetrapack, retine degli agrumi, una corteccia d'albero concava, la buccia di una mezza arancia o di una zucca.
Ecco alcuni esempi:








 
Queste mangiatoie potranno essere riempite regolarmente con miscele di semi vari come miglio, avena, frumento e girasole per gli uccelli granivori come i passeri, i fringuelli e i cardellini oppure con briciole di dolci o biscotti sbriciolati e frutta fresca e secca per passeri, merli e pettirossi. 

Le mangiatoie dovranno essere posizionate in luoghi non accessibili a gatti e cani e vicine a siepi o alberi che possano fungere da riparo per gli uccelli.

Possiamo anche semplicemente appendere ai rami di un albero delle fette di mela legate con un cordino ... merli, storni e pettirossi gradiranno!



C'è poi una ricetta speciale per creare delle palline di cibo misto molto ricche, chiamate "palle di Babbalù" di cui sono ghiotti tutti quanti!


Ecco la ricetta:

Ingredienti:
- 500 gr. di farina di frumento
- 1 kg. di farina di mais
- 500 gr. di zucchero di canna grezzo
- una manciata di uva passa
- 1 mela tagliata a cubetti
- una manciata di riso crudo
- una manciata di semi di girasole
- una manciata di riso o altri cereali soffiati
- 750 gr. di margarina vegetale 

Si procede mettendo tutti gli ingredienti, tranne la margarina, in una ciotola capiente e si mischia tutto per bene con le mani.


Si riscalda quindi la margarina sul fuoco fino a scioglierla completamente e poi la si versa nella ciotola con gli altri ingredienti. 


Si amalgama quindi il tutto fino ad ottenere un impasto omogeneo e si procede formando delle palline che si andranno a posizionare su dei piani rivestiti di carta alluminio (io ho usato le teglie del forno).



Si mettono quindi a raffreddare in frigorifero o fuori, su un tavolo o un davanzale. 
Dopo qualche ora si saranno solidificate e compattate abbastanza e potranno essere posizionate tra i rami degli alberi, in retine appese ai rami, lanciate sui tetti.






E' importante, una volta che si è iniziato a mettere a disposizione cibo per gli uccelli, non sospendere la somministrazione per tutto il periodo freddo, perchè si diventa un punto di riferimento fondamentale per gli uccelli che frequentano le nostre mangiatoie. Con l'arrivo della primavera, il cibo va diminuito gradualmente perchè, con la nidificazione gli uccelli prediligono cibarsi di insetti, con i quali alimentano anche i piccoli.
In primavera il cibo può essere trovato senza problemi in natura ed è quindi il momento di sospendere la somministrazione nelle mangiatoie.
Aiutando gli uccelli selvatici, dando loro del cibo, avremo compiuto un gesto d'amore ed avremo inoltre la possibilità di vivere la bellissima esperienza di osservare da vicino tantissime specie di uccelli e i loro comportamenti sociali e introdurci così nel mondo del "birdgardening".



Con questo post partecipo al Linky Party di Alex

 
Linky Party 2015

29 commenti:

  1. Ma che meraviglia Serena!!! Non sapevo tutte queste cose :-)post utilissimo
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ivy!
      Un caro abbraccio anche a te ^_^
      Serena

      Elimina
  2. Ma che bel post Serena.
    Sei sempre una fonte di notizie e di cose giuste da fare.
    Devo provvedere!
    Un abbraccio e grazie Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Maria!
      Un abbraccio, buonanotte
      Serena

      Elimina
  3. Bellissime le mangiatoie,hai dato ottimi consigli, grazie!
    Gio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A volte basta un piccolo spunto per fare un gesto importante!
      Grazie a te!
      Serena

      Elimina
  4. Brava, sottolinea tantissimo che una volta iniziata questa pratica deve poi esser continuata e non sospesa.
    .....visto che sul mio balcone al sesto piano spesso vedo uccellini dal petto rosso, quasi quasi costruisco qualcosa con una bottiglia di plastica come nelle foto che hai trovato!
    Grazie per questo post in onore degli uccellini!
    A presto
    Roby

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, sono i pettirossi......sono carinissimi, anche da me ce ne sono tanti!
      Sono cose semplici da fare e a costo zero! In rete ci sono anche tanti tutorial da seguire passo passo.
      Grazie a te, buonanotte
      Serena

      Elimina
    2. Ho sbagliato...gli uccellini che vengono sul mio balbone hanno il petto giallo! Chissa' perche' ho scritto rosso...
      Ora vado a cercare qualche tutorial, ho un sacco di bottiglie e mio figlio e; eccitato per il progetto!
      Buon fine settimana!
      Roby

      Elimina
    3. Allora potrebbero essere cinciarelle, bellissime!
      Bello realizzare le mangiatoie con i bimbi, insegna loro rispetto, empatia e generosità!
      Brava! Buona creazione e buon divertimento ^_^
      Buon fine settimana anche a te
      Serena

      Elimina
  5. E' vero... è una esperienza bellissima! Avendo due cagnolini, noi abbiamo recintato una piccola parte di giardino, dove teniamo un'ortensia che ora che è cresciuta è diventata ancora di più un punto di ritrovo per gli uccelli! e non solo, anche per dei piccoli tenerissimi topolini :D E' da quando viviamo in questa casa che diamo da mangiare agli uccellini, ma quest'anno è una gioia vedere come gli piace il recinto! Vanno a mangiare a terra anche quando Chicco e Spillo (i nostri cani), sono fuori, ormai si sono abituati alla loro presenza e viceversa. E' davvero emozionante vederli lì ogni giorno, è come se facessero parte della famiglia :)
    Il tuo bellissimo post lo condivido!
    Un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vivy,
      anche da me ci sono uccellini che vengono ogni giorno.......alcuni hanno fatto il nido sopra il nostro tetto e ormai abitano qui fissi da qualche anno ^_^
      Il loro cinguettio mette così tanta allegria!
      Grazie cara, un forte abbraccio
      Serena

      Elimina
  6. Che bello leggere tutta questa attenzione per i piccoli uccellini che d'inverno non hanno abbondanza di cibo ... ti ringrazio per i simpatici suggerimenti fai da te, ho sempre pensato di voler costruire una piccola mangiatoia per uccellini ma poi le buone intenzioni sono scivolate sulla mancanza di tempo...invece con questi sistemi ci vuole davvero un attimo! :)
    Un saluto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, sì, è vero, con queste idee ci va veramente poco e si compie un gesto importante per i piccoli uccellini!
      A presto, buonanotte
      Serena

      Elimina
  7. Ciao Serena, io adoro le mangiatoie per gli uccellini selvatici, ho anche un'apposita bacheca su Pinterest.
    Nel mio giardino ne ho una "seria" a forma di casetta di legno e altre riciclose.
    Le palline di grasso e semi che si acquistano già pronte non le mangiano più... non so come mai, anni fa invece le gradivano.
    Invece vanno pazzi per le briciole di panettone; ho letto che fa loro molto bene, ma non ne sono così sicura. Tu cosa ne pensi?
    Buona serata. =)
    Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Dani, sì, mi ricordo le tue mangiatoie riciclose!
      Sì, ho letto anche io che il panettone va bene e, secondo me, sì, è vero, perchè è ricco di grassi (uova e burro) e per loro i grassi sono importanti in inverno!
      Grazie, a presto
      Serena

      Elimina
    2. E allora... che panettone sia! =)
      Dani

      Elimina
  8. Ciao!!! Anche noi abbiamo costruito una mangiatoia in legno per gli uccellini, ho aggiunto all'interno una tramoggia perchè osservandoli mentre si azzuffano fanno cadere molti semini, adesso col separatore, le perdite di cibo sono trascurabili...
    ho previsto anche un occhiello su cui incastrare un comune bicchiere d'acqua intercambiabile, sembrano gradire..., sono purtroppo molto pochi in città...c'è qualcuno che sembra pervaso da ben altro spirito... tutt'altro che caritatevole...
    Noi però continuiamo,... è un piacere vederli mentre si ristorano!! Buona serata!!!
    Davide e Carmela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wow, ma allora la vostra è proprio una mangiatoia seria! Bravissimi ^_^
      Già, purtroppo questi animali così carini non sono sempre bel visti e in città per loro è ancora più difficile senza aiuto!
      Hai ragione, anche io mi incanto a guardarli, per me la loro capacità di volare ha un fascino molto particolare!
      Un caro saluto
      Serena

      Elimina
  9. Anche noi, soprattutto d'inverno, diamo da mangiare agli uccellini e ormai da anni abbiamo adottato una coppia di colombelle che ormai non temono neppure il nostro cagnone (il gatto sì però! E fanno bene!!!!!). Quando hanno più appetito del solito "ti vengono a chiamare" sin sulla porta di casa.... creature meravigliose!
    Un caro saluto
    Elisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissime le colombe! Certamente si trovano bene con voi ^_^
      Già, purtroppo anche i miei gatti sono un bel pericolo per gli uccellini....
      Buonanotte
      Serena

      Elimina
  10. Veramente un gran bel lavoro, anche io ho un angolo del porticato dove lascio sempre delle briciole ed ho i miei ospiti affezionati!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene, mi fa piacere che siamo in tanti a dare una mano a questi amici alati ^_^
      Ciao, a presto
      Serena

      Elimina
  11. Ciao Serena, ma che idea carina!!!
    E poi molte sono cose che davvero si possono costruire con materiali di tutti i giorni!!!
    Bellissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao!
      Sì, è vero con un po' di manualità si possono costruire tante cose a costo zero!
      Grazie, buonanotte
      Serena

      Elimina
  12. Ciao Serena! Utilissimo questo articolo.. pensa che un anno fa, quando sono stata in India, mi ha colpito l'incredibile quantità di mangiatoie per uccelli, sistemate su ogni albero.. poco importa che fosse nelle grandi città come Dehli o in posti più remoti, come il deserto del Rajastan.. per la gente era un fatto naturale offrire cibo agli uccelli (ma anche scimmie, scoiattoli...). Perchè abituati così fin da piccoli!
    Possiamo farlo anche qui, iniziando dagli alberi che abbiamo vicino!
    Grazie della condivisione!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lucy,
      che bello queste offerte di cibo agli animali che descrivi dell'India! Un altro "punto" in più a questo meraviglioso Paese che prima o poi riuscirò a visitare.....spero ^_^
      Un abbraccio
      Serena

      p.s. ho ordinato il libro della tua ultima recensione....le poesie vegan ^_^ io comunque ho sempre problemi con i commenti ai tuoi post..... ho scritto un commento anche sull'ultimo ma non lo vedo pubblicato....

      Elimina
    2. Ciao Serena! Eh, non li vedi al momento, perchè devono passare tutti tramite la mia conferma manuale.. purtroppo ho subito un po' di attacchi di spam e devo fare così se voglio evitare che mi mandino in tilt il sito! Quindi sappi che se non li vedi apparire subito, è perchè restano in sospeso fino all'approvazione, ma non viene cancellato nulla :-)
      Anzi grazie sempre per la tua partecipazione attiva!!!
      un bacione

      Elimina
    3. Ah ecco! Solitamente quando i commenti sono soggetti ad approvazione del proprietario del blog viene fuori l'avviso, invece nel tuo non mi veniva scritto nulla, perciò non capivo!
      Mi spiace per gli attacchi spam!
      E' sempre un piacere passarti a trovare e leggere i tuoi divertenti ed utili post ^_^
      A presto

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...