domenica 4 maggio 2014

Argilla, antico rimedio popolare




L'argilla è una delle materie prime più utilizzate dall'uomo, fin dai tempi antichi venne utilizzata  per produrre mattoni crudi, laterizi, ceramiche ed ornamenti per uso domestico e decorativo ed è in uso, per gli stessi scopi, ancora oggi.

Ma l'argilla non è solo un'ottima materia prima per la costruzione di oggetti, è anche una straordinaria sostanza naturale che ha proprietà sia terapeutiche che cosmetiche. E' in grado di rinforzare i capelli, di rinnovare la pelle, di alleviare i dolori, di contrastare i veleni, di rallentare il processo di invecchiamento del corpo, di agire su depressione e stanchezza e di assorbire la radioattività.

I primi utilizzi dell'argilla a scopo terapeutico e cosmetico risalgono agli antichi Egizi, che avevano dell'argilla una conoscenza istintiva e la utilizzavano anche per curare traumi, slogature ed aiutare la calcificazione di ossa rotte. 
In epoca moderna si è appreso che tali proprietà dell'argilla sono dovute alla presenza di silicio ed allumina, oltre che a numerosi altri metalli.

In natura esistono moltissimi tipi di argilla, le più comuni sono le argille verde e quelle rosse, che contengono entrambe ferro, prezioso elemento per il nostro corpo. 
La più efficace ad uso terapeutico e cosmetico è l'argilla verde che contiene ferro bivalente o insaturo, lo stesso tipo di ferro che è presente nell'emoglobina del nostro sangue e che trasporta l'ossigeno nel nostro organismo.
L'argilla verde viene scavata dal terreno e poi esposta al sole e all'aria  per farla essiccare e farla caricare di energia solare e di ossigeno
La si trova in commercio macinata grossa, macinata fine e ventilata. Quest'ultima è la più utilizzata perchè, grazie al suo grado di finezza impalpabile, con lo scioglimento in acqua, libera molti più elementi rispetto alle granulometrie più grosse ed è quindi impiegata per uso interno ed anche per uso esterno in quanto ha un forte potere assorbente ed è quindi cicatrizzante e purificante.

USO TERAPEUTICO

Per usi terapeutici l'argilla può essere assunta per via orale o per uso esterno, attraverso l'applicazione di impiastri sulla pelle.

Uso interno

Per l'assunzione orale dell'argilla, si prepara la sera, prima di andare a letto, un bicchiere di acqua di fonte o acqua minerale non gasata dentro il quale si versa un cucchiaino raso da caffè di argilla verde ventilata, si mescola bene con un bastoncino di legno e si lascia riposare per tutta la notte, ricoperto con una garza. 
Al mattino l'argilla si sarà depositata sul fondo del bicchiere e l'acqua sarà quasi limpida e arricchita di tutti gli elementi dell'argilla. Si beve l'acqua al mattino a digiuno, lasciando il sedimento sul fondo del bicchiere. 
L'assunzione va ripetuta per circa un mese, poi si interrompe per una decina di giorni e si ripete per un altro mese. 
Assunta con questa modalità l'argilla purifica il corpo, disintossica l'apparato digerente, stimola le funzioni del fegato, è antisettica e battericida, aiuta ad eliminare i parassiti intestinali ed a ristabilire il giusto equilibrio della flora batterica, aiuta nei casi di demineralizzazione e nelle anemie, è molto utile anche nei casi di esaurimento nervoso e stati d'ansia e nervosismo.

Uso esterno

Per ottenere una crema da utilizzare esternamente sotto forma di impiastro si versano in una tazza di coccio o di vetro un bicchiere di acqua e un cucchiaino di olio extravergine di oliva e si mescola con un cucchiaio di legno. Continuando a mescolare si aggiungono due bicchieri di argilla verde, si attende che l'acqua sia stata assorbita dall'argilla e poi si impasta fino ad ottenere la giusta consistenza cremosa, aggiungendo se necessario argilla oppure acqua a seconda delle necessità.
Si applica quindi questa crema direttamente sulla pelle con uno spessore di circa un centimetro e si copre con un panno di cotone. Si mantiene l'impiastro per circa mezz'ora e quindi si rimuove. Dopo l'uso l'argilla va buttata perchè si sarà impregnata di tossine ed impurità.
A seconda dei casi si potrà applicare la crema di argilla fredda, tiepida o calda. In linea di massima se si utilizza su parti del corpo infiammate, febbricitanti e molto sensibili va applicata fredda. 
La crema di argilla va scaldata a bagnomaria fino a raggiungere la temperatura desiderata.
L'impiastro caldo può essere utilizzato sulla regione epatica in caso di intossicazioni e problemi di colesterolo, su arti dolenti e colpiti da artrosi, distorsioni, lombaggini, sciatiche e reumatismi, sul torace nei casi di bronchiti ed asma.

Consigli per l'utilizzo

In caso di arti dolenti ed artrosi applicare l'impiastro caldo direttamente sulla parte interessata, coprire con un telo di cotone e poi con una coperta e tenere in posa per circa 30 minuti. Continuare i cataplasmi una volta al giorno fino a miglioramento, quindi proseguire per un mese a giorni alterni.

In caso di lombaggine applicare l'impiastro caldo e tenere coperto per 30 minuti tutti i giorni nella fase acuta e successivamente a giorni alterni per un mese.

Per alleviare il torcicollo applicare l'impiastro caldo direttamente sul collo e sulle spalle, coprire e mantenere per 45 minuti. Ripetere una volta al giorno fino a guarigione.

Per i raffreddori stendere uno strato di crema di argilla fredda sulla fronte e sul naso, coprire e tenere per 45 minuti tutti i giorni fino a guarigione.

Per i capillari fragili si può applicare l'impiastro freddo sulla parte interessata, coperta per 30 minuti a giorni alterni.

USO COSMETICO

L'argilla ha proprietà straordinarie anche nel campo della cosmesi ed è molto utilizzata per combattere la cellulite, le smagliature, le rughe, come esfoliante, per rallentare la caduta dei capelli e per combattere i problemi della pelle quali eczemi, allergie, acne e punti neri.

Per ottenere un'efficace maschera base preparare in una tazza di coccio 1/2 bicchiere di acqua, aggiungere 1 cucchiaino di olio extravergine di oliva e mescolare con un cucchiaio di legno. Aggiungere quindi sempre mescolando 1 bicchiere di argilla verde ventilata e continuare ad amalgamare energicamente fino ad ottenere una crema omogenea. 

In caso di pelle grassa aggiungere alla maschera base 1 cucchiaio di succo di limone e mescolare. Con l'aiuto di una spatolina spalmare la maschera sul viso e lasciare l'applicazione in posa per 10 minuti, quindi rimuoverla con una spugnetta inumidita con acqua tiepida.
Dopo qualche minuto dall'applicazione si sentirà tirare la pelle, ma è normale, come anche un leggero arrossamento. Ma dopo la rimozione della maschera sentirete quanto sarà più morbida la vostra pelle!

Per combattere l'acne, applicare la maschera per la pelle grassa e mantenerla per 30 minuti. Ripetere il trattamento una volta al giorno per un mese.

Per una maschera adatta alle pelli secche aggiungere alla maschera base 2 cucchiai di infuso di foglie di malva, 1/2 cucchiaino di olio di rosa mosqueta e 1 goccia di olio essenziale di sandalo. Applicare sul viso e lasciare in posa per 5 minuti.

Per una maschera rassodante per il seno preparare la maschera base e aggiungere 2 cucchiai di infuso di foglie di salvia e 1 goccia di olio essenziale di ylang ylang. Tenere l'applicazione sul seno per circa 15 minuti.

Per un effetto sgonfiante per la pancia aggiungere alla maschera base 2 cucchiai di olio di ricino e 1 goccia di olio essenziale di finocchio. Applicare sulla pancia e tenere in posa per 15 minuti.

Per un trattamento anticellulite aggiungere alla maschera base 2 gocce di olio essenziale di arancio dolce e 2 gocce di olio essenziale di rosmarino, quindi applicare sulle parti colpite e lasciare in posa per 45 minuti.

Per un bagno snellente versare nella vasca piena di acqua calda 3 o 4 manciate di argilla verde che si disperderà in tutta la vasca. Immergersi e restare in immersione per almeno 15 minuti. Questo bagno non sporca la pelle ed è bene non sciacquarsi prima di uscire dalla vasca.

Per un pediluvio rilassante versare in una bacinella piena di acqua calda 1 cucchiaio di argilla verde e 1 goccia di olio essenziale di lavanda. Immergere i piedi e massaggiarli uno contro l'altro fino a che l'acqua non si è raffreddata.

Per ottenere una maschera rinforzante per i capelli aggiungere alla maschera base 4 cucchiai di infuso di equiseto ed amalgamare. Applicare omogeneamente sui capelli bagnati, coprire con una cuffietta e lasciare in posa 10 minuti, quindi sciacquare con acqua calda e fare normalmente lo shampoo. Questa maschera deve risultare piuttosto liquida per poter essere applicata facilmente sui capelli.

Spero che questi suggerimenti e queste ricette facili da realizzare, con un costo molto basso e totalmente naturali vi possano essere utili come lo sono a me.

Con questo post partecipo al Linky Party di C'e' crisi c'e' crisi

Linky Party C'e' Crisi

37 commenti:

  1. Ciao Cara!
    Ho letto tutto l'articolo che e' interessantissimo!
    Una domanda: per l'impacco anti-cellulite, lasceresti l'argilla scoperta, cioe' a contatto con l'aria? Ricordo che quando la utilizzavo sotto consiglio della nutrizionista, mi diceva di coprire con cellofan per mantenerla bagnata.
    Altra cosa...io sto facendo l'oleolito di rosmarino....penso di poterlo sostituire all'olio essenziale di rosmarino...che dici? :)
    Ottimo a sapersi del bagno snellente! Poco tempo, pratico facile, direi perfetto!
    Un saluto Roby

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Roby!
      Sì, effettivamente molti fanno ricoprire l'impacco di argilla con il cellophane, però io preferisco che l'argilla non stia a contatto con un materiale per niente naturale come il cellophane......preferisco coprire con un telo di cotone (anche un semplice strofinaccio) e poi sopra una coperta o un asciugamano...è vero, così l'umidità evapora prima e l'argilla secca prima, ma facendo uno strato leggermente più alto il problema si risolve e non si rischia di far assorbire all'argilla e poi alla nostra pelle elementi nocivi.
      Per l'oleolito di rosmarino, secondo me, potresti utilizzarlo per sostituire l'olio di oliva nella preparazione della maschera base, ma poi l'o. e. di rosmarino lo metterei lo stesso......ha una concentrazione molto più potente di principi attivi rispetto all'oleolito!
      Un abbraccio!
      Buona giornata
      Serena

      Elimina
    2. Hai ragione...meglio il cotone!
      Grazie mille per la tua gentile risposta.
      Una buona giornata! :)

      Elimina
  2. Quante informazioni interessanti! Alcune di queste le stavo proprio cercando in questi giorni... mi hai anticipata!
    Sono curiosa di provare l'uso interno, di cui non avevo mai sentito parlare. Non mi resta che procurarmi l'argilla!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lucia,
      io ogni tanto faccio un ciclo di argilla per via orale....è molto purificante e va bene soprattutto nei cambi di stagione, quindi ora è l'ideale!
      L'unica cosa a cui fare attenzione, se si soffre di intestino pigro, è di non bere il sedimento, ma bere solamente l'acqua, facendo attenzione a non agitare troppo il bicchiere.
      Infatti si beve l'argilla mescolandola nel bicchiere (quindi tutto, compreso la polvere) nei casi di dissenteria e disturbi digestivi.
      Ti consiglio di acquistare l'argilla verde ventilata della Argital, è sicuramente la migliore!
      Ciao, a presto
      Serena

      Elimina
  3. Grazie per i consigli.
    Veramente utili.
    Anche io non avevo mai usato l'argilla per uso interno ma solo esterno.
    Ma c'è sempre da imparare!
    A presto Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene, sono felice che la mia esperienza trasferita in ciò che scrivo possa essere utile ad altri ^_^
      Buona serata
      Serena

      Elimina
  4. Tutti ottimi suggerimenti, da tenere presente e mettere in pratica.
    grazie di cuore per diffonderci la tua cultura in materia.
    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sabrina,
      beh.....cultura è un po' troppo! Forse solo un po' di esperienza e passione per le cure naturali.....da sempre sono appassionata di tutto ciò che è naturale e mi fa piacere condividere quel che so! Tra l'altro scrivendo i post ho modo di approfondire e mettere ordine anch'io nei miei "saperi" ^_^
      Grazie a te che mi leggi e mi lasci sempre commenti incoraggianti ^_^
      Buona serata, carissima!
      Serena

      Elimina
  5. Grazie per tutti questi consigli, ne farò tesoro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere che ti possano essere utili, Daria!
      A presto
      Serena

      Elimina
  6. Ciao Serena,
    io dell'argilla sapevo davvero poco, ma ora ho scoperto le tantissime proprietà di questa sostenza di cui si sente poco parlare.
    Grazie per questo tuo post davvero interessante e istruttivo ^-^
    Un abbraccio e buona settimana
    Nunù

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nunù,
      grazie a te per averlo letto!
      A presto
      Serena

      Elimina
  7. Ciao Serena, i tuoi post sono sempre degli scrigni ricchi di preziose informazioni.
    L'argilla verde ventilata la usavo molti anni fa, perchè per un periodo la usava anche mia mamma.
    E' un'ottima abitudine da rispolverare.
    Grazie! =)
    A presto.
    Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao carissima Dani!
      Grazie mille per i complimenti!!!
      L'argilla è una sostanza veramente preziosa, così utile per tante di quelle cose! Pensa che è efficace anche contro i cattivi odori nel frigorifero, mettendola in una ciotola dentro il frigo e cambiandola ogni settimana!
      Un abbraccio
      Serena

      Elimina
  8. Conosco l'uso dell'argilla, la sto usando in questo periodo per un trauma alla spalla e braccio. A causa di una caduta, mi son fratturata la spalla,essendo stata immobilizzata per molto tempo, l'argilla mi è stata molto utile! Ottima,ma l'uso per i capelli non lo conoscevo, grazie per il consiglio!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahi......chissà che male!
      Sì, l'argilla è veramente una sostanza versatile!
      Buona guarigione!
      Serena

      Elimina
  9. Ciaooo,ho appena scoperto il tuo blog e sono anche io una convinta utilizzatrice di argilla per la mia pelle grass :) è un vecchio rimedio ma funziona sempre!!! un bacio e se ti va ti aspetto sul mio blog. Eli

    RispondiElimina
  10. Ciao Elisa, benvenuta!
    Già, l'argilla è proprio uno di quei "vecchi" rimedi sempre validi!
    A presto
    Serena

    RispondiElimina
  11. Ciao!non avevo la minima idea che l'argilla avesse tutte queste proprietà! Silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia!
      E non sono neanche tutte! ^_^
      A presto
      Serena

      Elimina
  12. Post super interessante Serena, grazie mille!! Io faccio una maschera al mese con argilla verde ed argilla bianca, e la pelle rinasce!!!
    A presto ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti anche l'argilla bianca è molto utilizzata in cosmetica......io la uso per fare il dentifricio.
      Buona serata
      Serena

      Elimina
  13. Anch'io uso l'argilla bianca per fare il dentifricio, da un paio d'anni ormai, e non tornerei indietro per nessun motivo! Bello il tuo post, molto curato, e bello il tuo blog, mi aveva colpito il titolo ma il resto non mi ha certo deluso! Piacere di averti scoperta :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cristina!
      Benvenuta!

      Elimina
    2. Scusa.......non so perche' ho dato per scontato che Cri fosse il diminuitivo di Cristina!
      Buona domenica
      Serena

      Elimina
    3. Tranquilla ci sono abituata da quando ero bambina, Cristiana è molto meno comune di Cristina :)

      Elimina
  14. Ciao! Prima di tutto complimenti per il tuo blog..non lo conoscevo ma da oggi sicuramente passerò più spesso!! :) Volevo dirti che nel mio blog c'è un nuovo giveaway! e mi farebbe piacere se partecipassi, dacci un'occhiata magari ti può interessare, altrimenti mi piacerebbe comunque restare in contatto! Grazie mille e scusa il disturbo!
    Un bacio,
    Cecilia
    SMILE'S AVENUE 

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cecilia, benvenuta!
      Vado subito a vedere il tuo blog.....
      Figurati, che disturbo!?!?!!
      A presto
      Serena

      Elimina
  15. Ciao ti ho trovato il tuo interessantissimo blog grazie al link party di girandola creativa ti seguirò con molto piacere ciao a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Malida, benvenuta!
      Sono appena stata sul tuo blog......le tue creazioni sono molto belle! Complimenti!
      A presto
      Serena

      Elimina
  16. Grazie per i preziosi consigli!
    Colgo l'occasione per farti una domanda... qualche rimedio per una dermatite del cuoio capelluto che mi causa non pochi problemi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao,
      non ho esperienza diretta, ma so che l'argilla assorbe le cellule morte ed asciuga la pelle, quindi, secondo me, la maschera base di argilla ti potrebbe aiutare per la tua dermatite. Preparala piuttosto liquida cosi' da riuscirla a distribuire su tutto il cuoio capelluto e lasciala in posa per 10 minuti e poi sciacqua bene. Potresti aggiungere un cucchiaino di olio di iperico (al posto di quello di oliva) che e' cicatrizzante ed aiuta a rigenerare le cellule ed un paio di gocce di olio essenziale di tea tree che e' un antibatterico ed antibiotico naturale.
      So che per le dermatiti e' molto utile anche consumare l'olio di semi di lino, ricco di omega 3 perche' aiuta l'ossigenazione dei tessuti.
      Fammi sapere se funziona....
      Ciao
      Serena

      Elimina
  17. Articolo interessantissimo.
    Quante proprietà, io ne conoscevo pochissime, non sapevo ad esempio che si potesse bere.
    Grazie
    Ciao
    Norma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Norma,
      eh si' l'argilla e' veramente un toccasana per un sacco di cose!
      A presto
      Serena

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...