mercoledì 29 giugno 2016

Torta di zucchine



Una delle cose tipiche della Liguria è la torta verde, una torta salata a base di verdure. 
Può essere fatta con tanti tipi di verdure, con i carciofi, le bietole, i  piselli, i porri, le zucche e le zucchine.

La specialità della zona in cui vivo è quella con le zucchine trombette, particolari zucchine sode e compatte, dal sapore molto dolce, le conoscete?


A me piacciono tantissimo, anche solo rosolate in padella!
Quest'anno mi sto preoccupando perchè, come sempre, le ho piantate nell'orto ma stanno crescendo molto molto lentamente, non so perchè! :-( ....chissà se riusciranno a regalarci almeno qualche trombetta.... :-)

La ricetta classica di questa torta verde prevede per il ripieno anche le uova e il parmigiano, ingredienti che io non utilizzo. 
Le uova possono essere semplicemente omesse (come in quasi tutte le preparazioni le uova non necessitano di essere sostituite) e al posto del parmigiano si può utilizzare quello vegano, ottenuto semplicemente frullando nel mixer 50 gr di mandorle pelate, 1/2 cucchiaio di lievito alimentare in scaglie e una presa di sale.


Quindi questa torta di zucchine che vi propongo è una versione vegan, ma ugualmente buonissima, ve lo assicuro!

Ingredienti per la sfoglia:
300 gr di farina 2
50 ml di olio EVO
125 ml circa di acqua (la dose di acqua è approssimativa, dipenderà dalla vostra farina, quindi regolatevi, aggiungendola pian piano)
una presa di sale

Ingredienti per il ripieno:
500 gr di zucchine (qui ho usato le trombette ma la faccio spesso anche con quelle normali chiare e viene buonissima ugualmente)
1 cipolla piccola
80 gr. di riso integrale tondo
olio EVO 
sale
50 gr di parmigiano vegano

Per prima cosa si prepara la pasta sfoglia miscelando in una ciotola la farina con il sale e l'olio ed aggiungendo poi l'acqua poco a poco, impastando fino ad ottenere una palla compatta ma morbida.


Lasciare riposare l'impasto nella ciotola coperta con un canovaccio mentre si prepara il ripieno.

Per quanto riguarda il riso, pur essendo integrale e richiedendo solitamente una cottura molto più lunga, in questo caso basterà una breve bollitura in quanto la cottura proseguirà nel forno, all'interno della torta.  Quindi cuocere il riso in acqua bollente leggermente salata per circa 15 minuti, scolarlo e metterlo da parte in una ciotola.


Mentre il riso cuoce, tagliare la cipolla in piccoli pezzetti e farla rosolare in una padella con le zucchine tagliate a rondelle, un po' di olio e una presa di sale. Lasciare insaporire per 10 minuti, quindi spegnere il fuoco e versarle nella ciotola insieme al riso.


Aggiungere il parmigiano vegano e un po' di olio ed amalgamare il tutto.

Quindi riprendere la pasta e dividerla in due porzioni, una un po' più grande dell'altra. 
Stendere la porzione più grande sulla spianatoia infarinata con l'aiuto di un mattarello e poi metterla in una teglia da pizza rotonda rivestita di carta da forno.



Versare il ripieno sopra la pasta e livellarlo su tutta la superficie, quindi ricoprire con l'altra parte di impasto, anch'essa stesa con il mattarello, sigillando i bordi del disco di pasta inferiore sopra il disco superiore.



Con l'aiuto di una forbice fare dei taglietti su tutta la superficie della torta, in maniera che durante la cottura l'acqua che verrà rilasciata dalle zucchine possa evaporare e fuoriuscire dai taglietti, evitando di inumidire troppo l'impasto.


Versare un po' di olio su tutta la superficie della torta ed infornare in forno preriscaldato a 180° per circa 40 minuti. 


L'ideale è mangiarla tiepida, ma anche fredda è buonissima :-)
Perfetta per pic nic e pranzi fuori casa!





Con questa ricetta partecipo a Integralmente estate 2016, la raccota di ricette integrali di GocceD'aria.it 


14 commenti:

  1. Deliziosa. Adoro le torte alla frutta!
    Un sorriso per la settimana.
    ^____^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Deliziosa era questa, ovvio. Il "torte alla frutta" è dopo il punto, per affermare un mio gusto personale (crostata di mele ecc.).
      Un sorriso per la settimana.
      ^__^

      Elimina
  2. La zucchina trombetta da noi è praticamente sconosciuta... deve essere ottima! Mi metterò a cercarne i semi!
    Mi piace molto l'idea di inserire anche il riso nel ripieno! Me lo segno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I semi di trombetta te li mando io, ma ormai per l'anno prossimo :-)

      Elimina
    2. Uh, saresti gentilissima!

      Elimina
  3. Adoro questi sformati! Il tuo ha un aspetto fantastico. Brava Serena, un abbraccio. Sabrina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sabry!!!
      Contraccambio l'abbraccio :-)

      Elimina
  4. Posso prenotarmi anche io per i semi di trombetta?? In cambio ti mando i semi del nostro mais autoctono, l'ottofile maceratese :) Ci stai?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Valentina, e io posso chiederti un po' del tuo mais? Anch'io posso inviarvi il mais antico locale (non so il nome) e anche dei semi di zucca di vario tipo...

      Elimina
    2. Sì, ragazze, io ci sto eccome!!!!!
      Mi piace un sacco l'idea dello scambio di semi!
      Spero solo che le mie trombette si decidano a produrre seriamente frutti..... ;)

      Elimina
  5. Che meraviglia questa torta salata!
    Io le adoro in tutti i modi, e trovo molto interessante il parmigiano vegano, anche per me che vegana non sono. Molto interessante, da provare.
    I tuoi post sono sempre delle miniere di interessanti informazioni. =)
    Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, il parmigiano vegano stupisce per quanto somigli a quello "vero" :-) da provare sicuramente!
      Grazie Dani

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...