martedì 29 dicembre 2015

Botti di capodanno, come proteggere i nostri amici pelosi


Si avvicina la notte di capodanno e purtroppo anche i botti....ogni anno petardi e fuochi d'artificio causano feriti e morti sia tra gli umani che tra gli animali!

Grazie alle battaglie di molte associazioni animaliste, fortunatamente negli ultimi anni molti Comuni italiani hanno disposto divieti e restrizioni proprio a tutela dell'incolumità di entrambi.
Quest'anno sono 850 i Comuni che hanno vietato o fortemente limitato petardi e fuochi di artificio. Da segnalare con piacere il caso del Comune di Torino che ha lanciato un video di sensibilizzazione.


Ma purtroppo molte sono le località nelle quali questa dannosissima "tradizione" è ancora permessa.

Sia gli animali selvatici che gli animali che vivono con noi, nelle nostre case, hanno un udito molto più sviluppato del nostro, il cane ad esempio percepisce il doppio delle frequenze che percepiamo noi umani e i gatti addirittura percepiscono gli ultrasuoni e il loro udito è superiore di 1 volta e mezza quello del cane!
L'udito, così come come l'olfatto, negli animali si è molto più sviluppato del nostro grazie alla necessità di doversi procurare il cibo e quindi di dover percepire i suoni di prede anche lontane.
Pertanto i botti di capodanno sono un vero e proprio trauma per cani, gatti e altri animali domestici, uccelli e altri animali selvatici.

Negli uccelli, che riposano sui posatoi notturni spesso in colonie molto numerose, le improvvise detonazioni determinano istintive reazioni di fuga che, unite al buio e quindi alla mancanza di visibilità, causano la morte di molti di essi, soprattutto per eventi traumatici, derivanti dallo scontro in volo con strutture urbane (case, lampioni, automobili, ecc.). 


Negli animali degli allevamenti come mucche, cavalli e conigli i botti provocano talmente tanto spavento che alcune femmine gravide possono anche abortire.

Per cani e gatti il pericolo è quello che lo spavento li induca a fuggire da giardini e recinti. Il fragore dei botti, oltre a scatenare negli animali una naturale reazione di spavento, li porta frequentemente a perdere l’orientamento, esponendoli così al rischio di smarrimento e/o investimento.

Ecco quindi alcuni consigli per proteggere i nostri amici pelosi:
  • Non lasciamoli mai soli, soprattutto all'aperto. Teniamoli all'interno delle nostre abitazioni o comunque in luoghi familiari e confortevoli, possibilmente non da soli. Ma se devono star soli in casa è preferibile lasciare la luce accesa e un po' di musica che attutirà il frastuono dei botti. Non lasciamo mai libero accesso ai balconi, potrebbero essere visti come disperate vie di fuga.

  • Se restiamo a casa con loro è bene non coccolarli per rassicurarli perchè questa nostra premura confermerebbe loro che qualcosa di pericoloso sta accadendo veramente. E' meglio mostrarsi sereni e cercare di distrarli con giochi e bocconcini.

  • Lasciamogli libero accesso anche ai luoghi che di solito gli sono vietati, sarà così libero di scegliersi un rifugio che percepirà come sicuro.

  • Se abbiamo bambini o ospiti in casa è necessario che sappiano che non devono eccitare inutilmente gli animali e neanche cercare di rincuorarli, è bene essere chiari affinchè lascino a noi la gestione della situazione.

  • Se il nostro è un animale particolarmente agitato è bene somministrargli i fiori di Bach negli ultimi giorni dell'anno, il Rescue Remedy è perfetto somministrato per tre o quattro volte durante la giornata nella dose di 4 gocce per volta.

  • Evitiamo di portarli fuori nelle ore immediatamente precedenti la mezzanotte, se non per il tempo strettamente necessario e sempre al guinzaglio, evitando di liberarli in aree non recintate per evitare pericolose fughe. Assicuriamoci comunque che abbiano la medaglietta con il nostro recapito per facilitare l'identificazione in caso di fuga.

Nella speranza che nasca spontanea in ogni persona la volontà di rispettare gli animali e che questa usanza dei botti possa un giorno essere solo un ricordo e che il Capodanno smetta di essere una notte da incubo per gli animali, vi auguro di festeggiare con sobrietà, ma moltissima allegria, l'arrivo del nuovo anno .....

Buon 2016!

21 commenti:

  1. Per fortuna almeno qui in Toscana in quasi tutte le città sono stati vietati! Ora resta da sperare che la gente rispetti questo divieto, e trovi modi più civili per festeggiare..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, infatti.....molte volte il problema è che la gente non rispetta i regolamenti che già ci sono!.....purtroppo siamo ancora lontani dalla presa di coscienza individuale guidata da rispetto e compassione per gli altri esseri....

      Elimina
  2. I "botti" sono una cosa che temo da sempre per i miei animali...ma soprattutto per quelli randagi, che non hanno una casa e sono più esposti... anche nel mio comune sono proibiti ma c'è sempre qualche imbecille che non rispetta le ordinanze...speriamo bene!
    Tanti auguri per l'Anno Nuovo, ciao!!
    Carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao carmen,
      tanti auguri anche a te, buon anno! :-)
      Sì, i randagi sono ovviamente quelli più a rischio......speriamo non siano stati troppi gli imbecilli :-(

      Elimina
  3. Buona fine e buon meraviglioso inizio!
    ^____^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Tantissimi auguri anche a te :-)

      Elimina
  4. Ciao...anche nella nostra città sono stati vietati.Speriamo bene!!...Auguri di un Sereno 2016!!
    Carmela,Davide e Sheena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao ragazzi!
      Tantissimi auguri anche a voi :-)

      Elimina
  5. Le ordinanze e i divieti per i botti di capodanno sono aumentati ed è un buon segno di consapevolezza, anche se molti confondono questi provvedimenti e credono che siano utili solo alla tutela della salute Umana. E' vero...meno botti meno morti e feriti! Ma è anche giusto e soprattutto proteggere tutti gli Animali, non solo Cani o Gatti o Canarini tristemente rinchiusi nelle case. Tanti sono gli Animali selvatici che muoiono per colpa dei rumori assordanti! E' una vergogna, un grave segnale di inciviltà ed ignoranza che per festeggiare sia necessario creare una guerriglia urbana! Per quel che mi riguarda è veramente triste e desolante iniziare un nuovo anno in questo modo! Si spera solamente che sempre più persone aprino le loro menti verso una maggiore consapevolezza della vita altrui, abbattendo quindi egoismi puri e solitari di un consumismo deleterio, anche e soprattutto senza l'utilizzo di ipocriti provvedimenti amministrativi che violati puntualmente dimostrano quindi una scarsa educazione e formazione etica. Non è necessario vietare ciò che dovrebbe essere spontaneo e naturale per la salvaguardia di tutti!

    Grazie Serena, e buon anno a te e a tutti quelli che hanno testa e cuore collegati!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì,anche io spero davvero che un giorno non ci sia neanche bisogno di divieti, ma che nasca spontaneo il desiderio di rispettare ogni essere vivente, in ogni ambito, compreso il divertimento e quindi anche con i festaggiamenti del capodanno....
      Grazie Roberto, buon 2016 :-)

      Elimina
  6. La nostra Candy, poverina mentre passeggiava con noi in questi giorni ha sentito dei perardi ed è voluta correre a casa: la codatra le gambe e il terrore negli ocvhi.
    Per fortuna la notte di Capidanno ne hanno sparati pochi e lei era al sicuro nella sua cuccia.
    Comunque i botti danno un gran fastidio anche a me e ci sono un sacco di ragazzini che continuano a spararli anche adesso!
    Tanti auguri ancora ed un forte abbraccio
    Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, ci sono modi molto più civili di festeggiare!
      Grazie Maria, buona giornata
      Serena

      Elimina
  7. La mia gatta, per fortuna, sono riuscito a chiuderla in cantina. Lei che di solito è molto girovaga, ha preferito salvaguardarsi, almeno un poco, i poveri timpani.
    Un sorriso per il fine settimana.
    ^___^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche i miei gatti sono rimasti tutti a casa e fortunatamente i botti sono durati solo una mezz'ora......
      Ciao, buona settimana
      Serena

      Elimina
  8. Nel mio comune non hanno vietato i botti, ma per fortuna non c'è stata tanta confusione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh forse ultimamente sta aumentando un po' la sensibilità della gente....speriamo!
      Ciao, buonanotte
      Serena

      Elimina
  9. Ciao Serena! E' bellissimo essere di nuovo qui in questo blog pieno di amore e saggi consigli. Grazie a Dio in questa zona ci sono sempre meno botti e nel paese dove lavora Fabio li hanno proprio vietati. Si sta facendo qualche passo avanti, speriamo continui così. Per evitare ai piccoletti (Chicco e Spillo), di spaventarsi, abbiamo alzato il volume della tv al massimo e non si sono accorti quasi di nulla. Da te come è andata?
    Ti abbraccio forte forte ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vivy, che bello ritrovare i tuoi commenti!!!
      Sì, anche io ho questa percezione.....che qualche passo avanti sia stato fatto, proprio dalle persone, al di là dei divieti!
      Anche io ho tenuto il volume della tv un po' alto così da coprire un po' i botti, che comunque sono durati solo una mezz'ora....
      Da me i gatti erano tranquillissimi, che dormivano profondamente come al solito :-) mentre le cagnolone sono state un po' intimorite per i primi dieci minuti che i botti erano più rumorosi (nonostante la tv :-( ) ma poi si sono rilassate....
      Grazie cara, un forte abbraccio anche a te!
      A presto
      Serena

      Elimina
    2. Grazie Serena!!!
      Caspita sono durati mezzora! Qui da noi credo un 10 massimo 15 minuti. In effetti i gatti secondo me ne risentono meno, mi ricordo che Sesy (il mio gattone che ora purtroppo non c'è più), se ne stava serafico, mentre Pio tremava di paura. Ora quello fifone è Spillo, Chicco nemmeno se ne accorge :P Sono contenta che non ne hanno risentito tanto, e comunque vuol dire molto non lasciarli soli. Speriamo che vada ancora meglio l'anno prossimo! :) ♥

      Elimina
  10. Per fortuna abito in una zona tranquilla dove non ne vengono scoppiati molti, da sempre.
    I tre gatti che abbiamo adesso non mostrano grande preoccupazione, mentre la nostra cagnolina Olivia ne era terrorizzata... per fortuna, negli ultimi suoi anni, in suo aiuto è giunta la sordità dovuta all'età.
    Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, anche i miei gatti sembrano fregarsene abbastanza dei botti, mentre i cani patiscono decisamente di più, soprattutto Maja.....

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...